Capelli blu
Capelli

Shatush azzurro: a chi dona di più, procedimento e tonalità

Lo shatush è la tecnica di schiaritura dei capelli che va per la maggiore già da diversi anni. Una moda ben lontana dal passare che attrae moltissime donne, più o meno giovani. Una delle ultime tendenze è lo shatush azzurro, da realizzare come gli altri sulle punte o a partire dalla metà della chioma.

Scegliere lo shatush azzurro significa trovare la tinta giusta e più adatta sia al colore naturale dei capelli sia a quello della pelle. Nei toni dell’azzurro si trova una palette cromatica molto ampia, che va dai colori più tenui e tendenti al grigio, al blu elettrico e a quello notte.

Uno shatush fatto bene non prevede infatti stacchi troppo decisi tra i colori ma sfumature luminose che danno un’impressione di naturalità e di leggerezza alla capigliatura.

Il procedimento dello shatush azzurro

Una volta individuato il colore che si vuole ottenere sui capelli si comincia con la decolorazione, uguale per qualsiasi tonalità scelta.

Si dividono i capelli in ciocche abbastanza grandi e si fa la cotonatura. In genere si suddivide la chioma in due ciocche laterali, due sulla parte superiore della testa e una sulla nuca.

Poi si applica la crema decolorante sulla zona da trattare e si lascia in posa per non più di 20 minuti: ricordiamo che un tempo troppo lungo può provocare danni alla fibra capillare. Il tempo di posa cambia anche a seconda del colore di partenza del capello nonché del risultato che si vuole raggiungere.

La fase successiva è il risciacquo dei capelli e poi si può passare alla stesura del colore azzurro. Va lasciato agire per circa 20 minuti e poi si procede al lavaggio con lo shampoo cercando di togliere tutti i residui di colore.

Shatush azzurro e colore dei capelli

Come già accennato lo shatush azzurro è un colore che non passa inosservato e dona grinta e personalità al look. Bisogna però dire che le tonalità più chiare sono maggiormente indicate per capelli di colore biondo o castano chiaro.

Con la chioma corvina, castano scura e nera lo shatush migliore è quello dagli azzurri più intensi o blu. Forse solo chi ha i capelli rossi non dovrebbe scegliere lo shatush azzurro perché l’abbinamento dei due colori non dà risultati eccellenti.

Nel caso di tonalità molto eccentriche come il blu notte o l’azzurro scuro i capelli neri o molto scuri dovranno sottostare ad una decolorazione più forte ed intensa. Questo per far sì che il colore prenda bene e l’effetto finale sia quello desiderato.

Le tonalità dello shatush azzurro

Sui capelli molto scuri lo shatush blu elettrico è perfetto perché regala un colore acceso e di grande tendenza. Sta molto bene anche sui capelli castani scuri perchè è un colore grintoso.

Chi vuole un aspetto meno impattante e più classico ed ha i capelli scuri può orientarsi sullo shatush blu notte. Una tonalità raffinata che è la continuazione luminosa del colore della capigliatura, particolarmente sensuale.

Anche lo shatush blu scuro si adatta molto bene ai capelli castano scuro o neri, sia lunghi che con un taglio medio o corto. Molto apprezzato lo shatush grigio blu sempre sui capelli castani. E’ di grande attualità perché è chic e glamour, con riflessi che cambiano e donano lucentezza.

Per chi ha i capelli biondo cenere o castano chiaro lo shatush ideale e è quello azzurro chiaro. I riflessi e i colpi di luce saranno molto naturali e facili da gestire. Sempre per i capelli chiari è lo shatush con ciocche blu e azzurre. Si tratta di una colorazione molto gettonata soprattutto tra le più giovani.

Pro e contro dello shatush azzurro

Lo shatush azzurro è una colorazione molto originale, perfetta per chi vuole osare e dare una sferzata di vitalità ai capelli. Il trattamento è però molto invasivo, va detto.

La decolorazione aggressiva può rovinare i capelli ma soprattutto lo shatush azzurro va via molto rapidamente dopo pochi shampoo. Per mantenerlo va ritoccato ogni 2 settimane e questo va tenuto in conto prima di procedere alla scelta.

Prima di effettuare lo shatush azzurro è bene essere assolutamente convinte della direzione che si sta prendendo, scegliendo il colore che più rispecchia la propria personalità. E’ importante non pentirsi pochi istanti dopo aver fatto il trattamento.

La soluzione migliore rimane quella di affidarsi ad un hair stylist esperto e professionale. Sarà lui ad indicare il colore che più si adatta alla chioma, al colore dell’incarnato e al tipo di taglio. La decisione finale e il cambio di look spetteranno però alla fine soltanto a te.