Mamma e neonato
Mamma e bambino

Il rapporto fra la mamma e il suo neonato

Siete delle neo mamme e, per quanto cerchiate di dare al neonato tutto ciò di cui ha bisogno, vi assalgono mille dubbi? E’ normalissimo, succede a tutte.

Ecco alcune cose che dovete necessariamente sapere per poter assicurare al vostro bambino ciò di cui ha bisogno.

Prima e subito dopo la nascita

Tra le cose che una neo mamma o una futura mamma dovrebbe sapere è che, ovviamente, è necessario essere preparate alla cura di un bebè e che come testimonia il sito www.mammawriter.it, un figlio ti cambia la vita in meglio.

Se una volta le donne mettevano al mondo i figli e, grazie all’assistenza di mamme, zie, sorelle e chi più ne ha più ne metta, imparavano il mestiere di madre, al giorno d’oggi la struttura della famiglia è un po’ diversa e, dato che non ci si può affidare solo all’istinto, è bene studiare per accogliere al meglio il vostro bambino: esistono dei libri, dei corsi, dei tutorial online che vi faranno arrivare un po’ più serene e consapevoli a questo momento.

Non appena avrete tra le braccia quel frugoletto, in tutto e per tutto dipendente da voi, potrebbe prendervi anche qualche momento di panico: insomma, come tutte, vi chiederete se sarete all’altezza di fargli da madre. In questi frangenti, ricordatelo bene, l’importante è pensare positivo: siete in ballo ed in qualche modo ballerete.

La vita con un neonato

E’ inutile nascondersi dietro ad un dito: per quanto possa trattarsi dell’esperienza più bella della vostra vita, lo stress aumenterà, soprattutto i primi tempi. Chi è madre per la prima volta avrà mille preoccupazioni dettate dall’inesperienza, le altre dalla gestione in contemporanea di più figli. La stanchezza fisica ed emotiva si farà sentire. Ecco perché è bene che vi decidiate a chiedere spesso aiuto a qualcuno, sicuramente alla mamma, ma non trascurate la suocera: purtroppo in queste situazioni è necessario stare attente a mantenere un certo equilibrio tra le parti onde evitare litigi e dissapori o, peggio ancora, di allontanare inconsciamente il piccolo da una delle due nonne.

Mettetevi poi l’anima in pace: se prima pranzavate alle 13, cenavate alle 20 ed eravate sotto le coperte entro le 22, adesso i vostri ritmi verranno un po’ rivoluzionati e dovranno adattarsi a quelli del bambino. Le sue necessità infatti avranno sempre la priorità ed i suoi ritmi diventeranno i vostri.

I rapporti con il bambino ed il compagno

Credetemi: per quanto difficile possa sembrare affronterete tutti gli aspetti potenzialmente negativi di cui sopra con naturalezza e non chalance. Il bebè, quando meno ve lo aspettate, saprà ricompensarvi per i vostri sforzi.

Per questo è importante che con lui creiate sin da subito un rapporto. Per far ciò parlate con il bambino, cosa che dovreste iniziare a fare già durante la gravidanza e scegliete di allattare al seno dato che questa pratica non soltanto servirà a far crescere meglio il piccolo ed a prevenire il cancro, ma rafforzerà anche il vostro rapporto.

Attente poi in tutto questo trambusto a non dimenticare il vostro compagno: coinvolgetelo nella cura del bebè perché adesso siete a tutti gli effetti una famiglia.

Rimettersi in forma

E pensate anche a voi: scegliete la dieta giusta e ricominciate con moderazione a praticare attività fisica.

In entrambi i casi chiedete consiglio al medico e non dubitate: i risultati arriveranno prima di quanto pensiate!

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi