Blog

Quale materasso scegliere per dormire bene

Se vuoi sostituire il vecchio materasso puoi scegliere fra diversi materiali. Quelli più diffusi sono a molle, in memory foam e in lattice. Poi ci sono quelli ibridi che mettono insieme almeno due di queste tipologie. Fra tanta scelta è difficile capire quale sia quello giusto per le proprie esigenze, che in questo caso significa dormire bene.

Ricordiamo che riposare bene significa svegliarsi in forma, senza doloretti vari, pronti per affrontare una nuova giornata. In questo articolo mettiamo a confronto le due tipologie più diffuse, analizzandone le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi.

Materasso in memory foam

Il materasso in memory foam è realizzato con un materiale moderno e innovativo ed è costituito solitamente da diversi strati (clicca qui per vedere alcuni modelli). La base su cui il corpo appoggia è più dura degli strati più superficiali, in modo da sostenere bene la colonna vertebrale.

Gli strati sono quasi sempre tre, dello spessore di almeno 5 cm. Oggi è uno dei materassi più venduti, che grazie alle nuove tecnologie viene sempre migliorato.

Se vuoi un materasso ergonomico, in grado di cambiare forma in base alle posizioni assunte puoi scegliere il memory foam. E’ un materasso adatto a chi vuole riposare senza avere problemi di temperatura: il memory trattiene o disperde il calore a seconda della temperatura esterna. Inoltre è particolarmente indicato per chi soffre di reumatismi, artriti, dolori alla schiena e cattiva circolazione perché offre notevoli benefici alla colonna vertebrale.

Materasso in lattice naturale

Il lattice naturale si ottiene dalla lavorazione del caucciù. Il materasso in lattice naturale è quanto di più benefico possa esserci per la pelle in quanto non contiene sostanze chimiche. E’ un materasso ergonomico come quello in memory. Sul mercato ci sono anche i materassi in lattice sintetico, che non possiedono le stesse proprietà benefiche di quelli in lattice puro.

Le principali proprietà del materasso in lattice naturale sono la grande elasticità, il fatto di essere un prodotto altamente ergonomico e di essere indicato per chi soffre di allergie. E’ composto da un numero elevato di fori, più o meno grandi, a seconda del posto in cui si trovano.

Per garantire un sostegno migliore alcuni materassi sono costituiti da zone diverse. Ricordate di ispezionare l’interno del materasso per verificare che l’imbottitura sia veramente il lattice e non in altri materiali.

Differenze fra materasso in memory foam e materasso in lattice naturale

Proviamo adesso a vedere le differenze tra un materasso in memory foam ed uno in lattice, sempre considerando che entrambi sono validi per garantire un buon sonno.

Peso

Ergonomici entrambi, hanno però una risposta al peso del corpo molto diversa. Il memory tende ad accogliere la sagoma e formare una sorta di calco, evitando anche di produrre vibrazioni durante il movimento. Il lattice tende a dare una spinta verso l’alto e risponde in modo più dinamico alle sollecitazioni.

Materiale

Sono due prodotti completamente diversi in fatto di materiali. Il memory foam non è un prodotto che si trova in natura mentre il lattice naturale deriva proprio da una pianta. Chi preferisce dormire su un materiale naturale dovrà optare per forza sul lattice.

Elasticità

La struttura del materasso in memory è fatta in un certo modo e non bisogna rivoltare il materasso altrimenti perde le sue proprietà. Si può girare soltanto il lato testa al posto di quello piedi e viceversa. Il lattice invece può essere ribaltato perché è molto elastico e anche dopo varie pressioni non perde la sua forma.

Umidità

Tra i due quello più esposto all’umidità, pur essendo entrambi ipoallergenici e antiacaro, è il materasso in lattice. Proprio per ovviare a questo problema bisogna trattarlo con cura e farlo arieggiare sovente.

Durata

Non si può stabilire con esattezza quanto durerà un materasso, indipendentemente dal materiale di cui è fatto. Si stima che un buon materasso possa durare intorno agli 8 anni ma molto dipende da quanto lo si usa, dal prezzo e da come viene trattato.

Prezzo

I materassi in lattice e in memory foam, ammesso che siano veramente realizzati con questi due materiali, non potranno avere prezzi irrisori e troppo bassi. La qualità del prodotto impone cifre piuttosto elevate, in caso contrario si tratta di materiali scadenti.

Conclusione

Per capire davvero quale sia il materasso migliore per riposare in totale relax è necessario effettuare un prova, dormendoci alcune notti sopra. Questo raramente è possibile, perciò prima di acquistare  un materasso è meglio leggere le valutazioni rilasciate online dagli acquirenti, facendo caso a quello che è scritto sia nelle recensioni migliori che in quelle più critiche. In questo modo potrai conoscere quali sono i punti di forza e le criticità e capire di conseguenza se è il materasso giusto oppure no.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi