Olio di monoi: proprietà, benefici e usi cosmetici

L’Olio di Monoi, proveniente dalla Polinesia e più precisamente da Tahiti, è uno straordinario olio totalmente naturale, che si ottiene macerando i fiori di Gardenia e miscelandoli all’olio di cocco puro, quest’ultimo estrapolato mediante spremitura a freddo per mantenerne inalterate le proprietà.

È ricchissimo di antiossidanti, acidi grassi come l’acido laurico e vitamina E, che lo rendono un olio altamente nutriente, idratante e lenitivo: proprio per questo è impiegato con successo nel campo della cosmetica, specie per la cura della pelle e dei capelli.

Un suo utilizzo costante idrata infatti la cute, specie se secca, contrastando la formazione di smagliature e rughe. È perfetto anche come struccante, e persino per i massaggi mirati a rilassare la muscolatura. Un vero toccasana, tanto che ogni anno si tiene a Tahiti una festa nazionale in suo onore.

Ma analizziamo nel dettaglio tutte le modalità d’impiego dell’Olio di Monoi, e scopriamo insieme come usarlo e come godere di tutti i suoi effetti benefici.

Olio di Monoi per i capelli

Le proprietà dell’Olio di Monoi agiscono sui capelli donando loro un aspetto più sano e naturale, per una chioma sempre morbida e luminosa. È particolarmente indicato per l’estate, in quanto li protegge dalla salsedine, li purifica in profondità e contrasta anche la forfora. Può essere applicato sia sui capelli ancora un po’ bagnati che su quelli asciutti, semplicemente massaggiandolo sulla chioma oppure tenendolo in posa per circa mezz’ora esattamente come una comune maschera. Perfetto da applicare anche prima di iniziare un’acconciatura per disciplinare i capelli.

Benefici per la pelle

Per le sue potenti proprietà antiossidanti, l’Olio di Monoi aiuta non soltanto a combattere le rughe ma, elasticizzando e tonificando opportunamente la pelle, ne previene anche la comparsa. Ottimo anche per la smagliature se applicato dove serve, rigenera completamente la cute e per questo è anche particolarmente adatto per le pelli secche, sensibili e screpolate. Allevia le irritazioni e le scottature causate dal sole grazie alle sue proprietà lenitive: a questo proposito, se utilizzato in spiaggia in associazione a una normale crema solare che protegga dai raggi UV, mantiene la pelle ben idratata favorendo una sicura tintarella. Utilizzatelo da solo soltanto quando la vostra pelle avrà raggiunto un discreto grado di abbronzatura, dato che di per sé non è in grado di proteggerla.

In definitiva, potete applicarlo sia sul viso che in qualsiasi altra parte del corpo, dopo aver fatto la doccia.

Olio di Monoi: ecco come prepararlo in casa

Conoscendo i due ingredienti di cui è costituito, ovvero i fiori di Gardenia e l’olio puro di cocco, può essere benissimo preparato anche in casa procurandosi tutto l’occorrente.

Il procedimento è molto semplice: inserite i fiori in questione (che donano all’Olio di Monoi il suo caratteristico profumo) e l’olio di cocco all’interno di un barattolo e, dopo averlo disposto vicino a una finestra, lasciate tutto a macerare per un mese, ricordandovi solo di scuotere il barattolo ogni tre giorni. Al termine dei 30 giorni, il vostro Olio di Monoi sarà pronto per essere utilizzato e distribuito sui vostri capelli o su una porzione del vostro corpo!

Dove acquistare l’olio di Monoi? E quanto costa?

In alternativa al fai da te, potete sempre acquistarlo: lo trovate nelle normali erboristerie e in alcune profumerie, ma non dimenticatevi di controllare l’etichetta per assicurarvi che si tratti proprio dell’Olio di Monoi: nel caso in cui abbiate qualche dubbio, (AO) è il suo marchio di denominazione. Per quanto riguarda i prezzi, famosi brand come L’Erbolario e Yves Rocher gli hanno dato spazio vendendolo a un costo compreso tra 5 e 15 euro.

Cosa aspettate, allora? Provatelo e non ve ne pentirete!