Blog

Come favorire il sonno ed evitare il disturbo del russare in tempi di quarantena

In questo periodo di isolamento e di diminuzione o addirittura annullamento degli impegni lavorativi, è più probabile che il problema del russare si presenti in maniera molto più invadente rispetto alle normali condizioni di vita di ognuno di noi o che comunque, disturbi più facilmente le persone con cui conviviamodiminuendo sensibilmente anche la loro qualità di risposo notturno, con conseguenze piuttosto spiacevoli.

Roncopatia e quarantena

I motivi sono molteplici: il più intuibile è quello di una maggiore quantità del tempo di convivenza. Se prima si era soliti fare pisolini diurni in solitaria, magari con moglie e marito a lavoro, adesso è molto più comune che tutti gli abitanti dell’appartamento siano in casa nello stesso momento e che il russare durante il riposo, disturbi gli altri mentre cercano di dormire, guardare semplicemente un film, leggere un libro o lavorare al pc. Chi ha bisogno di silenzio per concentrarsi, infatti, risente molto di questa condizione dei propri familiari. Inoltre c’è da dire che molte professioni richiedono il turno di notte, condizione a volte sofferta dai coniugi ma che riesce a garantire un maggior riposo sereno ad entrambi. Altri fattori implicati nella roncopatia (l’abitudine di russare) sono routine di vita dannosi e controproducenti, come mangiare molto, fumare o stancarsi eccessivamente nel corso della giornata. Nell’occhio del mirino ci sono anche alcune patologie, come difficoltà respiratorie dovute ad esempio ad un setto nasale deviato, oppure ad un forte sovrappeso. Questi giorni di noia e impossibilità di uscire, per molte persone sono sfociate nella sedentarietà, oltre che nel consumo eccessivo di cibo e tabacco.

Come risolvere il problema?

Molte di queste problematiche, tuttavia, è possibile tenerle sotto controllo ma quando il problema sembra cronicizzato ci sono soluzioni molto efficaci che è possibile prendere in considerazione.

Uno di questi è l’utilizzo di dispositivi medici chiamati dilatatori nasali. Si tratta di prodotti da banco, vendibili senza prescrizione medica e acquistabili online, nelle farmacie, parafarmacie e in qualsiasi store che rivenda questo tipo di articoli. Sono pensati per dilatare le narici e aumentare di gran lunga la quantità d’aria che fa il suo ingresso all’interno del naso, aiutando così la respirazione.

Sono molto utili per aiutare le persone che russano ma vengono utilizzati anche dagli sportivi per aumentare le loro performance agonistiche e amatoriali, da chi ha piccole difficoltà di respirazione, da chi è affetto da allergie con cadenza stagionale, quando si parla di dilatatori dotati di filtro che impedisce l’ingresso del polline. In generale, molti momenti della giornata possono essere accompagnati dai dilatatori nasali e molti aspetti della vita possono essere migliorati da questi.

Il consiglio è quello di dare un’occhiata online, dove potrete informarvi sul funzionamento e sulle tipologie di dilatatori nasali, così da poter scegliere quello che più di tutti fa al caso vostro. Tra i prodotti che girano sul web in questo periodo vi è NightRelax, un dilatatore nasale recensito anche su inversaonlusche sembra essere utile per chi soffre di russamento.

Le abitudini da seguire per evitare di russare

Sappiamo che sembra più facile a dirsi che a farsi e che la roncopatia è tra le patologie/problematiche più dure da sconfiggere. Tuttavia, non c’è ragione di non sperare di alleviarla e adoperarsi per migliorare la propria condizione!

  • Nel caso siate fumatori, il primissimo consiglio che dovrete seguire è quello di cessare immediatamente il consumo di tabacco.Non è affatto facile ma come ben saprete, la roncopatia non è il solo aspetto della vostra vita che migliorerà. Giorno dopo giorno vi sentirete più energici e il vostro respiro incredibilmente migliorato.
  • Non consumare pasti eccessivi e cercare di ridurre l’apporto calorico man mano che si avvicina il momento di coricarsi.Avere lo stomaco leggero a letto probabilmente diminuirà l’intensità della vostra roncopatia, ma renderà il sonno sensibilmente più sereno, con un conseguente aumento dell’energia disponibile per il giorno dopo. Senza contare il buon umore!
  • Fare attività sportiva e perdere peso. Il sovrappeso e l’obesità sono tra le cause più comuni del disturbo del russare.Molte persone, infatti, dichiarano di aver giovato molto della loro perdita di peso per quanto riguarda il sonno e il riposo, migliorando il proprio e anche quello degli altri.
  • Anche l’alcool è tra i principali imputati.Se un bicchiere di vino di tanto in tanto può essere piacevole, come per ogni cosa, cadere negli eccessi non può che essere distruttivo per la propria vita e in questo caso anche per la qualità del proprio sonno. Diminuire, in caso ve ne sia necessità, l’apporto d’alcool, sarà un toccasana per il vostro riposo.

Se volete saperne di più sulla roncopatia e sui possibili rimedi che potete adottare, vi sarà utile leggere questo articolo  https://www.my-personaltrainer.it/rimedi/russare.html.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi