I benefici della vinoterapia: cosmetici a base di vino

Hai mai pensato che il vino non sia solo un ottimo accompagnatore di pietanze? Come molti altri prodotti ricavati da materie prime naturali infatti esso ha parecchie proprietà utili in ambito cosmetico: provare per credere!

Cos’è la vinoterapia?

Se ti piace alzare un po’ il gomito non farti false illusioni; la vinoterapia infatti è una particolare tipologia di approccio cosmetico alla cura del corpo e poco o nulla ha a che vedere con i calici di vino che tanto ami bere.

I primi ad intuire le proprietà dell’uva e dei suoi derivati furono gli Arabi seguiti dai Romani. Queste pratiche, tra revisioni di vario tipo, giunsero sino al Rinascimento quando le dame dell’alta società iniziarono a lisciare la pelle e a nascondere i segni del tempo grazie ad unguenti ricavati dalla lavorazione del mosto.

In tempi moderni la vinoterapia è stata riscoperta a Bordeaux (sarà una coincidenza?): gli esperti del settore infatti hanno rivisitato alcune ricette della nonna ed  inventato nuovi preparati a base di uva o foglie di vite.

Quali vantaggi puoi ottenere dalla vinoterapia?

La vinoterapia quindi è una scienza antica, nuovamente tornata in auge. Il suo funzionamento è garantito dalle proprietà antiossidanti dell’uva e di conseguenza del vino. Tali caratteristiche si sono rivelate preziose per curare la pelle, migliorare la microcircolazione e conferire una luminosa bellezza a parecchie donne.

Tutte le parti dell’uva sono in qualche modo chiamate in causa dalla cosmesi: acini, semi  e foglie sono un vero e proprio toccasana per la pelle! Inoltre il vino può avere effetti rilassanti sull’intero organismo, ovviamente se usato con moderazione.

Pelle curata e cosmetici fai da te: la vinoterapia a portata di tutti

Se ti piace l’idea di avere il pieno controllo sugli ingredienti dei tuoi cosmetici puoi creare da te qualche prodotto specifico per la cura della pelle. Ecco qualche suggerimento:

  • Scrub: se vuoi asportare dal tuo viso la pelle morta niente fa al caso tuo più di uno scrub a base di Cabernet ed olio di semi di uva. Questo prodotto è utile anche per riattivare la circolazione delle gambe e puoi usarlo poco prima di farti una salutare doccia rigenerante, spalmando l’unguento sul corpo mediante piccoli massaggi circolari. Per ottenerlo basta amalgamare in un contenitore 1 cucchiaio di sale grosso, 3 cucchiai di olio di semi di uva e 2 cucchiai di zucchero rigorosamente di canna. A piacere è possibile unire al composto una paio di gocce di olio essenziale di cipresso e 5 di olio essenziale di cedro. In ultimo, versa 1 cucchiaio di Cabernet o in alternativa di Merlot ed il gioco è fatto.
  • Maschera viso: in questo caso dovrai procurarti 2 cucchiai di argilla bianca da miscelare prima con 2 cucchiai di olio di semi di uva e poi, ottenuto un composto ben amalgamato, con 10 gocce di olio essenziale al rosmarino. La maschera va applicata mediante un pennello sulla zona interessata e lasciata in posa per circa 20 minuti. Sulla crema dovrai adagiare anche un panno umido affinché il composto non arrivi mai a seccare. Tolta la maschera, sarà bene applicare la solita vecchia crema idratante. Ricorda però di non sottoporti a questo trattamento più di una  volta ogni 7 giorni